piedimonte matese

Piedimonte Matese, con l’Ufficio per l’Amministrazione condivisa è davvero tempo di Patti

Come Amici di Pericle, nel mese di ottobre, abbiamo proposto all’Amministrazione di Piedimonte Matese — e a tutti coloro che sono intervenuti (istituzioni politiche dell’Alto Casertano, associazioni e semplici cittadini) all’incontro con il Prof. Gregorio Arena di Labsus — di adottare il Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura, la rigenerazione e la gestione condivisa dei beni comuni urbani, approvato all’unanimità del Consiglio Comunale nel mese di dicembre.

Giovedì scorso, la Giunta Comunale ha finalmente costituito l’«unità organizzativa per il presidio del procedimento di realizzazione dell’Amministrazione condivisa» dei beni comuni, denominata Ufficio per l’Amministrazione condivisa.

Quali sono i compiti di tale ufficio? Dall’art. 6, comma 2, del suddetto Regolamento (e consultabile qui), si legge che

«Al fine di semplificare la relazione con i cittadini si individua un’unità organizzativa per il presidio del procedimento di realizzazione dell’amministrazione condivisa. Tale unità organizzativa, denominata Ufficio per l’amministrazione condivisa (d’ora innanzi Ufficio):
a) attiva e supporta gli altri uffici comunali nella relazione con i cittadini, nell’individuazione di strumenti di sponsorizzazione e di raccolta fondi, nella definizione dei contenuti dei singoli patti di collaborazione, nella promozione e rendicontazione sociale dei risultati dei patti;
b) raccoglie le proposte di collaborazione avanzate dai cittadini attivi, ne verifica e valuta il contenuto, individua il funzionario responsabile del confronto con il soggetto proponente e della elaborazione condivisa con i cittadini del patto di collaborazione, coordina i diversi uffici in caso di competenze sovrapposte e comunica al soggetto proponente il nome del funzionario responsabile del procedimento di amministrazione condivisa;
c) monitora le fasi del processo di formazione ed esecuzione condivisa dei patti di collaborazione;
d) raccoglie i dati necessari per l’elaborazione degli indicatori di processo e di impatto».

Con la delibera di Giunta, inoltre, viene definita la composizione dell’Ufficio che, quindi, vede come soggetti facenti parte il Responsabile del Settore Amministrativo e il Responsabile del CED comunale.

L’ente comunale di Piedimonte Matese si è dotato, dunque, di uno spazio di relazione con i cittadini necessario all’avviamento di un modello amministrativo nuovo, rivoluzionario e che vede i cittadini come soggetti capaci di liberare energie e offrire competenze utili alla collettività.

Adesso è davvero tempo di Patti! 
Per qualsiasi informazione sulla modalità di proposta di un Patto di Collaborazione per la cura, rigenerazione e gestione condivisa dei beni comuni, scrivici sui nostri canali social, sulla nostra mail (info@amicidipericle.it) oppure contattaci telefonicamente al 3775534064.

Andrea Palumbo

Andrea Palumbo

Coordinatore di Fare Comunità. Nato a Piedimonte Matese, classe '93, si è laureato in Scienze Politiche. Vive a Torino dove prosegue gli studi in Comunicazione Pubblica e Politica. Membro di Amici di Pericle, crede nella partecipazione civica come un elemento di supporto ai fini di un'attività amministrativa di qualità.

More Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *